Desiderio sessuale maschile

Ciao e benvenuto/a nel blog di DesyUP, l’alternativa facile e divertente a imbarazzanti terapie di coppia e fughe romantiche decontestualizzate e non durature, per aumentare il desiderio sessuale e riconnettersi eroticamente. Abbiamo parlato ampiamente del desiderio sessuale in generale nel precedente articolo, il questo ci concentreremo a offrire una risorsa informativa sul desiderio sessuale dell’uomo Quando si parla di desiderio sessuale maschile si intende un fenomeno scaturito da una serie di fattori che possono essere sia di natura fisiologica ma soprattutto di natura psicologica. Pertanto è importante comprendere attentamente tutto ciò che c’è da sapere sul desiderio sessuale maschile affinché si possa vivere il rapporto in modo sereno.

Calo del desiderio maschile cosa fare

Anche se a molti può sembrare poco probabile, il calo del desiderio sessuale maschile è un fenomeno che interessa oggigiorno un gran numero di persone. Le ragioni che possono portare a questo fenomeno sono piuttosto varie e possono determinare da diversi fattori. Innanzitutto occorre verificare che non si tratti di una patologia seria di origine fisiologica. Nel caso di risposta negativa, le possibili cause sono da ricercarsi in disturbi psicosomatici come ad esempio lo stress oppure l’ansia. Risolvere tale problema è possibile ma bisogna essere disposti a metterci tutta la buona volontà. Per prima cosa infatti è opportuno parlarne con il proprio partner per capire se all’interno della coppia possono esserci problemi che generano tale disturbo. Dopodiché è importante recarsi da uno specialista che potrà trovare la soluzione giusta al calo del desiderio sessuale maschile.

Mancanza di desiderio sessuale maschile

Perchè si può riscontrare mancanza di desiderio sessuale nell’uomo? Il problema della mancanza del desiderio nell’uomo rimane uno degli aspetti di una certa importanza nella sessualità sia del singolo individuo che di coppia. Mentre infatti per la donna l’ambito dell’eccitazione e dell’erotismo è più articolato, nel caso dell’uomo ancora oggi gli aspetti collegati alla sfera sessuale appaiono molto lineari: eccitazione vuol dire avere un erezione e quindi poter eseguire un rapporto fisico, e quindi se ciò non accade allora si ha un problema. Gli studi e le osservazioni riguardante la sfera della sessualità maschile dimostrano che il concetto di desiderio non è così semplice, e che anche nella mente dell’uomo si sviluppano dei meccanismi che generano l’eccitazione e quindi la reazione fisica allo stesso (desiderio corporale). E’ importante quindi considerare per prima cosa proprio il concetto di eccitazione, identificata come un emozione simile a quella del desiderio che prevede una serie di reazioni fisiche. Quella sessuale quindi nasce dal desiderio e comporta sia una percezione dal punto di vista fisico, che da quello mentale.

Sessualità maschile a 30 anni

La sessualità, nelle donne così come negli uomini, non è sempre allo stesso livello nel corso degli anni. Generalmente intorno ai 30 anni si verifica per gli uomini un calo del desiderio sessuale a causa di una minore produzione di testosterone. Oltre a ciò questo calo della libido può anche essere sintomo di una situazione amorosa o lavorativa poco felice. Anche la monotonia e l’abitudine possono essere fatali in questi casi. Per tale ragione non bisogna concentrarsi troppo su questo fenomeno ma è necessario cercare di vivere il rapporto sessuale nella maniera più serena possibile.

Come accendere il desiderio femminile

Le donne, si sa, rispetto agli uomini hanno un tipo di sessualità nettamente differente. Molto spesso infatti in esse si verifica un minore desiderio di vivere il rapporto intimo. Tuttavia con alcuni espedienti è possibile riuscire ad accendere il desiderio femminile. Innanzitutto bisogna cercare di creare nuovi stimoli nella coppia, soprattutto se si sta insieme da molti anni. Bisogna quindi cercare di stupire la propria donna, magari creando una situazioni inaspettata che sia piuttosto eccitante. Tuttavia è bene ricordare che non bisogna forzare la propria partner ma è fondamentale che essa riesca a vivere il rapporto senza pressioni.

Ormone del desiderio maschile

L’ormone sessuale maschile per eccellenza è sicuramente il testosterone. Quest’ultimo risulta essere fondamentale nella vita dell’uomo a partire dall’infanzia fino ad arrivare all’età adulta. Si tratta di un ormone molto importante in quanto, se ridotto, può portare ad un calo del desiderio, dell’energia e della massa muscolare, accelerando invece il processo di invecchiamento. Nell’età della crescita tale ormone serve per la crescita dei peli e la produzione di massa magra rispetto alla massa grassa.

Quanto può resistere un uomo senza eiaculare

Il processo di eiaculazione rappresenta un processo fisiologico nell’uomo e consiste nell’espellere lo sperma accumulato negli organi preposti alla sua produzione. Generalmente un uomo non riesce a resistere a lungo senza eiaculare proprio perché si tratta di un bisogno necessario che va al di là di qualsiasi rapporto sessuale. Per tale ragione secondo gli esperti è raccomandabile eiaculare almeno tre oppure quattro volte alla settimana. In questo modo si potrà mantenere l’organo in buona salute e si potrà evitare il rischio di contrarre gravi malattie tumorali oppure patologie più lievi che possono però essere comunque decisamente fastidiose da contrastare.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scarica GRATIS la guida facile

alla Connessione Erotica


Invalid email
This field is required.

This field is required.

This field is required.
Complimenti! Controlla la tua email, riceverai a breve il tuo coupon sconto da spendere su DesyUP